Lavorare da casa con stile!


Ci sono luoghi piccolini che contengono un mondo.

Ecco un piccolo studio progettato su misura per le esigenze del lavoro da casa.


Oggi, grazie, o per colpa dello smart working, la nostra casa deve diventare anche un luogo di lavoro.

Ecco il perché di questo progetto su misura: un mobile contenitore, una libreria spaziosa, una scrivania regolabile in altezza, il posto per la stampante, uno per lo stendi-biancheria, uno specchio che ingrandisce un po' questo ambiente piccolino. E ancora la postazione per le videochiamate, da seduti o in piedi, con uno sfondo diverso dal solito, non banale (e non digitale!). E poi una panca, che nasconde una cuccia per il gatto di casa.

Tutto in 5 metri quadri e mezzo!



Come conciliare vita domestica e smart working


C'era una volta uno sgabuzzino con finestra, una stanza deposito, un po' stireria, un po' libreria, un po' ricovero per tutto ciò che non è indispensabile. Cd che nessuno ascolta più, la lettiera del gatto, i documenti degli ultimi 15 anni. Una famiglia attiva, due genitori in carriera e due figli che crescono rapidamente, e lo spazio non basta che non basta mai.

Ecco che quello stanzino quasi dimenticato, con le nuove esigenze lavorative, dovute all'epidemia di Covid 19, è diventato un luogo utile e importante, fondamentale per la gestione domestica, da valorizzare.

Da deposito, il nostro antibagno finestrato è diventato il luogo i lavoro, una libreria ben organizzata e di tutto ciò che serve. Per forza di cose, vista la sua dimensione ridottissima e la sua forma a L, è stato necessario progettare mobili su misura.



Mobili su misura


I mobili su misura hanno però un enorme vantaggio: Sfruttano lo spazio al millimetro!

Così ho fatto, per far entrare lo stendino lungo e sottile nel mobile in basso, la lettiera del gatto precisa sotto la panca, la scrivania motorizzata con piano regolabile in altezza (acquistata già fatta) da incastonare fra la finestra e la libreria.

La scelta di un legno chiaro, il multistrato di betulla trattato con una vernice trasparente che lo rende lavabile, crea un effetto naturale e rilassante.


Lo sfondo giusto e la luce naturale.


Le fonti nascoste di luce bianca, lo specchio che ingrandisce e moltiplica la percezione dello spazio, il murale colorato che, assieme alla libreria, fa da sfondo per le videochiamate.


I fari nascosti nelle mensole puntano sul soffitto, creando un effetto di luce diffusa dall'alto, che simula la luce naturale e si "scalda" con il colore dei mattoni delle voltine di inizio '900 del soffitto. Uno strip led inoltre corre incastonato sotto la mensola sopra lo schermo del computer, per illuminare il piano di lavoro e aiutare ad avere una luce uniforme.


La luce naturale della finestra illumina lateralmente la scrivania, creando la condizione ottimale per il lavoro al videoterminale.

La scrivania regolabile in altezza permette di lavorare seduti o in piedi, e di adattare l'altezza alle proprie esigenze e proporzioni.


Il murale colorato che, assieme alla libreria, fa da sfondo per le videochiamate, rende l'ambiente caldo e accogliente, anche per chi ci osserva dalla webcam.



Se pensi di avere anche tu uno spazio a casa che non è valorizzato, che non stai sfruttando al meglio o che hai un po' dimenticato, puoi contattarmi per valutare insieme come rinnovarlo.



Se invece vuoi approfondire le tematiche legate allo smart working o alla percezione dello spazio e dell'ambiente domestico o lavorativo a 360 gradi, puoi contattare Tessere, il team multidisciplinare di cui faccio parte, assieme a Natalia Zolfanelli -psicologa e psicoterapeuta- e a Valentina Iannilli -ingegnera- per fare pace con la tua casa e la tua postazione di lavoro da casa.

Post in evidenza
Post recenti